(Big)Talents : Caterina Gatta

Un nome, un brand, una storia. 
Laureata alla sapienza di Roma in scienze della moda e del costume, fonda il suo marchio nel 2008, crea quindi la sua prima collezione con l'uso di tessuti commissionati in passato da altri stilisti, per citarne alcuni Versace, Valentino, Givenchy.
 Nel giro di un anno le sue creazioni presenziano già in due negozi statunitensi, a New York. 
Amante del vintage e della fotografia, è Caterina Gatta stessa ad immortalare le modelle per i lookbook. Adora i mercatini e non si separa mai dalla sua macchina fotografica.



Forza e semplicità. Due caratteristiche conviventi negli abiti della stilista romana, linee essenziali, colori e fantasie forti, decise, abbaglianti.
Caterina dà una seconda chancè alle stoffe del passato, rielaborandole in chiave contemporanea. Le fa rivivere attraverso l'uso sfrenato e spasmodico della sua creatività, della sua pazzia, della sua passione per ciò di cui va costantemente alla ricerca. 
Concepisce il nuovo partendo da fondamenta solide, quali quelle del vecchio, dell'essere stato.


Tessuti come tesori dimenticati da far tornare in vita.
La collezione primavera/estate 2013 racconta due storie. 
Una più street, caratterizzata da shorts ed ampie giacche ed un'altra molto più romantica, quasi stile bohemiénne con abiti leggeri e svolazzanti caratterizzati dalla presenza del PVC lavorato quasi come fosse organza, così da renderlo particolare per dettagli come i volant delle gonne.



La trovate qui | www.caterinagatta.it

Photo Credits | VOGUE , CATERINA GATTA



Giada. 

11 comments