Cosa vuoi di più dalla vita? Un amico gay, please.


Cosa vuoi di più dalla vita?
Ma quali borse, quali vestiti, quali viaggi, quali sogni.
Chi trova un amico gay, trova un tesoro. In tutti i sensi. 
Datemi un amico gay please.
Basta con tutte 'ste menate sulle differenze, sul sesso e sugli orientamenti. La persona gay o omosessuale (chi usa altri termini è una persona viscida che nemmeno il serpente di Eva nell'Eden) è tale e quale all'etero. Veramente, non se ne può più. Non si può più sentire che ragazzini appena adolescenti si suicidano perchè derisi, emerginati e feriti psicologicamente da questa società marcia dentro e fuori. 
Se non lo sapevate, l'omosessualità non è una malattia, non è una patologia, non è un cancro diagnosticato ai polmoni. L'omosessualità è un orientamento sessuale e come tale deve essere rispettata, oggi, domani e per sempre. Non lede nessuno, non ferisce il prossimo, non è qualcosa da abbattere o eliminare. Sono altre le cose per cui vale la pena battersi, sono le malattie a dover essere curate, sono le persone bisognose a dover essere aiutate. Sono le disgrazie quelle che feriscono. L'uomo gay è una gioia e se lo trovi te ne innamori. Finiamola, punto e basta. 
I gay sono un'altra storia. Sono la vitalità fatta in persona. Sono il risultato di un mix tra eleganza, educazione, raffinatezza, felicità e risate allo stato puro. Sono persone in carne ed ossa, esseri viventi come tutti ma per fortuna con una mentalità ed un gusto molto lontano anche solo da quello che gli omofobi possono immaginare. 
Toh, che poi in fin dei conti, hanno tutto quello che manca a chi per primo, si batte contro queste stesse persone. Quindi se proprio te la vuoi prendere con qualcuno, prenditela con te stesso che evidentemente sei più inutile del sale nel budino (Cit.) . 
Volevo un amico gay che potesse finalmente farmi vedere il mondo da un'altra prospettiva e l'ho trovato. E con lui ho trovato un motivo in più per disprezzare chi invece non si è mai trovato di fronte a qualcosa di realmente difficile ed innaturale, qualcosa per cui davvero varrebbe la pena sbracciarsi le maniche e lottare affinchè possa finire e non tornare mai più. Ecco. 

Prima di parlare quindi, pensate che è gratis. 


Ciao,
G


2 comments